Certificato Contestuale

Il Certificato Contestuale o Cumulativo è un documento che riunisce le informazioni di altri certificati in uno solo.

NOTE

Per ottenere il Certificato Contestuale o Cumulativo online è richiesto l’inserimento dei dati anagrafici della persona interessata (cognome, nome, indirizzo di residenza, luogo e data di nascita e codice fiscale) e un elenco di quali informazioni si vuole compilare il certificato. E’ inoltre disponibile la possibilità di averlo in altre lingue (nel caso il suo utilizzo debba essere effettuato all’estero) e inoltre la possibilità di convertirlo in un certificato valido anche al di fuori dell’Italia.

DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

Il Certificato Contestuale o Cumulativo rappresenta una soluzione comoda per reperire le informazioni di più certificati in un certificato unico. Uno strumento utile per raccogliere molte informazioni in un unico documento che certifica contemporaneamente la residenza, la cittadinanza, lo stato civile, la nascita, diritti politici, stato di famiglia, etc. Il contenuto è costituito dal nominativo del soggetto interessato (comprensivo dei dati necessari ad individuarlo univocamente, quali codice fiscale, data e luogo di nascita) e tutte le informazioni che lo riguardano in ambito civile e anagrafico. Il Certificato Contestuale è considerato un riassunto accreditato e valido in ambiente giudiziale, tributario e civile per attestare la veridicità della propria situazione di cittadino. Può far comodo con molteplici occasioni ed ha la stessa validità dei singoli certificati. Non contiene però le annotazioni aggiuntive che si possono invece trovare sugli Estratti.

I certificati sono per lo più utilizzati nei rapporti tra privati perché nei confronti delle amministrazioni pubbliche dei gestori di servizi pubblici sono sufficienti le autocertificazioni, tramite le quali una persona, sotto la propria responsabilità, attesta il contenuto del certificato. Le autocertificazioni sono in vigore dal 2012 e rappresentano la soluzione semplificata per il cittadino quando incorre nei rapporti con gli Enti Pubblici.

In caso di dichiarazioni mendaci il firmatario dell’autocertificazione rischia sanzioni proporzionate alla gravità della menzogna in funzione anche delle conseguenze ad essa legate. Il codice Civile e il Codice Penale presentano le relative sezioni sull’argomento.

Il Certificato Contestuale o Cumulativo serve nei casi in cui si debbano presentare molti certificati tutti insieme (come per esempio nello stipulare un mutuo con una banca sono richiesti i certificati di residenza, di stato di famiglia, di stato libero, ecc, oppure in caso di apertura di un finanziamento presso una società finanziaria sono richiesti altrettanti certificati) risparmiando così sia tempo nell’ottenerli, sia i costi.

Call Me