Certificato Cronologico Veicolo

Il Certificato Cronologico di un Veicolo fornisce tutte le informazioni riguardanti i proprietari, eventuali passaggi, dati tecnici e presenza di finanziamenti che sono avvenuti dalla data di immatricolazione e che sono depositati presso il PRA.

NOTE

Per ottenere il Certificato Cronologico Veicolo online è richiesto il numero di Targa e il tipo di veicolo. Il Certificato Cronologico è un documento ufficiale riconosciuto legalmente valido utilizzabile anche in sede giudiziale e prevede il versamento di una quota per i diritti PRA.

DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

Il Certificato Cronologico Veicolo è un servizio che attesta gli eventi rilevanti di avvenuti su un veicolo ed ha validità legale. Il PRA (Registro Pubblico Automobilistico) fornisce un documento cronologico riportante tutte le iscrizioni, trascrizioni e annotazioni avvenuti relativamente al veicolo interessato.

Nel certificato Cronologico Veicolo sono elencati, partendo dal primo evento di iscrizione del veicolo nuovo (riportante, oltre che i dati tecnici del veicolo, anche i dati anagrafici del nuovo proprietario e gli estremi del venditore, la data e la tipologia di atto che ha generato il trasferimento del diritto di proprietà e l’annotazione specifica sul rilascio del certificato di proprietà), i passaggi di proprietà (articolati dai dati del veicolo, dati anagrafici del nuovo proprietario, prezzo concordato dalle parti per il trasferimento della proprietà, dati e tipologia dell’atto ufficiale che le parti hanno sottoscritto, tipo scrittura privata o contratto notarile o etc, e annotazioni varie), denunce di perdita del possesso (specificandone la causa e la data), denuncia di rientro in possesso (con la relativa data ed eventuali annotazioni), fermo amministrativo (con tutte le informazioni riguardante la natura e la causa del fermo, nonché eventuali nominativi di debitori o interlocutori), eventuali modifiche ai dati tecnici (che devono essere presentate tempestivamente all’ufficio della Motorizzazione Civile competente, ad esempio in caso di modifica della destinazione d’uso, o mutamenti del sistema di alimentazione, integrazioni alla scorta e alla tipologia di carburante, modifiche dell’aspetto o delle prestazioni, quest’ultime sono limitate dalle normative vigenti e non consentono stravolgimenti delle prestazioni originali), provvedimenti di altro genere (ipoteche, locazioni, finanziamenti, furti, verifica radiazione, ecc), concessioni ad uso di altra persona e qualsiasi altro evento che influisca sul veicolo e che sia dichiarato al PRA secondo quanto previsto dalla normativa vigente in materia.

Call Me