Visura CR Banca d'Italia

La visura alla Centrale Rischi della Banca d’Italia fornisce i dati che le aziende di credito (banche, etc) hanno segnalato nei confronti dei propri clienti inadempienti.

NOTE

Per ottenere la visura al CR della Banca d’Italia online per una persona fisica sono necessari i dati anagrafici e fiscali del soggetto privato, quali il nome e cognome, il codice fiscale, la data e il luogo di nascita, l’indirizzo di residenza specificando provincia e comune.

Per ottenere la visura al CR della Banca d’Italia online per un’azienda sono invece richiesti i dati fiscali della ditta, composti dalla ragione sociale, partita iva o codice fiscale, dall’indirizzo della sede amministrativa.

E’ richiesta anche una delega dell’interessato o di chi per lui ne faccia le veci accompagnata dalla fotocopia di un documento di riconoscimento valido.

DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

La Banca d’Italia gestisce un archivio dati riportanti informazioni preziose sui debitori, o in generale sulle attività negative dei consumatori che fanno utilizzo dei servizi di credito. La centrale rischi della Banca d’Italia fornisce dati condivisi sui consumatori valutati non affidabili o non puntuali nei confronti della restituzione di un prestito o di un finanziamento. La valutazione è eseguita analizzando i comportamenti del soggetto in fase di restituzione del credito ottenuto. Il termine “sofferenza” è utilizzato per identificare quei debitori incapaci di saldare un debito, conclusione che viene raggiunta esaminando la situazione economica completa del soggetto.

E’ compito delle banche e delle società finanziare attestare l’esattezza dei dati inviati, comunicando entro i termini stabiliti dal Banca d’Italia, tutti i cambiamenti, le correzioni o le cancellazioni dei dati, in funzione dell’attività documentata dei propri clienti sia che siano persone fisiche (privati) sia che siano persone giuridiche (aziende, società, associazioni, etc).

La documentazione non è considerata certificata, poiché non tutte le strutture finanziarie sono obbligate a fare segnalazioni, e non su tutti casi, per esempio per piccole cifre. La presenza di un soggetto nella lista della centrale dei rischi della Banca d’Italia non corrisponde automaticamente ad essere un cattivo pagatore, ma indica semplicemente che tale soggetto ha un debito aperto con la relativa società finanziaria o banca che ha fatto la segnalazione.

Call Me